Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul pulsante COOKIES POLICY

logo istituzionale

CONCORSO MUSICALE

CONCORSO NAZIONALE  PER CORI E STRUMENTI "DAL VESUVIO AL MONTESTELLA"

Il Nostro Concorso Musicale "Dal Vesuvio al Monte Stella - La musica che unisce"

L’Istituto si è proposto come scuola promotrice e coordinatrice del concorso nazionale Dal Vesuvio al Monte Stella-La Musica che Unisce- “Cantare e suonare? Si, grazie!” allo scopo di valorizzare la musica cilentana e la musica napoletana attraverso l’attività corale e strumentale nelle scuole primarie e secondarie di I grado, ivi comprese le scuole medie ad indirizzo musicale, al fine di sensibilizzare le nuove generazioni sviluppando i seguenti moduli: ambito metodologico (attraverso laboratori di didattica della musica e metodi attivi di educazione musicale); ambito della vocalità (didattica della vocalità infantile e didattica della coralità); ambito della produzione strumentale (attività con strumenti didattici e strumenti in adozione nelle S.M.I.M.); ambito dell’ascolto (ascolto attivo anche con l’uso delle L.I.M.); ambito interdisciplinare (musica ed interdisciplinarità) .

 

FINALITA’
L’importanza del Concorso che nel tempo ha goduto del patrocinio del Presidente della Repubblica e e dell'UNESCO, risiede nella sua auspicata funzione di modello operativo per l’intero territorio regionale e nazionale, in quanto rappresenta il primo concorso per cori e strumenti Dal Vesuvio al Monte Stella dove si mette a confronto prima le due realtà e poi le realtà regionali italiane.
Il nostro ambito territoriale, situato in un punto strategico per le relazioni tra l’entroterra e la zona costiera costituisce una delle più significative occasioni di connessione ambientale e fruitiva tra il paesaggio costiero della spiaggia balneare di Agropoli - Paestum e quello collinare retrostante, quasi tutto inserito nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo del Diano.
Il progetto raccoglie l’esigenza di riappropriazione del territorio, manifestata, non solo dagli abitanti ma anche soprattutto dagli alunni della nostra Istituzione Scolastica, e che si è esplicata nel desiderio di valorizzare e riqualificare il paesaggio e il territorio. Il nostro progetto deve definire un assetto organico per lo sviluppo dell’intera area per tutto il territorio dei comuni coinvolti, condiviso a livello istituzionale e costruito in modo partecipativo con la società civile, che faccia tesoro delle esperienze locali, della progettualità esistente e che utilizzi le più innovative modalità di analisi e monitoraggio.
Cantare e suonare significa saper ascoltare gli altri e collaborare al raggiungimento di un obiettivo comune, capire il vicino, tollerarlo e aiutarlo, ma anche esprimere la propria personalità senza prevaricazioni, educare alla precisione, alla morbidezza e alla raffinatezza.
Il Concorso avrà pertanto come finalità la gioia della partecipazione attiva all’esperienza di fare musica insieme, dove tutti sono protagonisti nella realizzazione di un obiettivo comune.

OBIETTIVI
Il concorso, nasce con l’intento di dare impulso alle attività corali di bambini, ragazzi e giovani.
Negli ultimi anni sono sempre più numerose le scuole che inseriscono nella loro programmazione didattica l’apprendimento della Musica e del Canto Corale con l’obiettivo di formare Cori e Orchestre in ogni scuola.
Obiettivo del nostro concorso è riunire diverse formazioni provenienti da tutto il territorio nazionale per promuovere la partecipazione attiva al canto, favorire l’incontro tra cori e orchestre, dare vita ad una grande festa della musica e allo stesso tempo stimolare, incentivare e favorire la nascita di momenti di inclusione, socializzazione e di aggregazione extrascolastica tra i ragazzi.
“Far musica insieme” è un ‘attività educativa, la forma più elevata di COOPERATIVE LEARNING (apprendimento cooperativo), che crea forti legami d’interazione e condivisione emozionale nonché abitudine a rispettare regole di ascolto, confronto e rispetto reciproco.

LA STORIA
L’Istituto comprensivo “Pietro Visconti” di Ogliastro Cilento nel settembre 2009 si è proposto come scuola coordinatrice per il concorso Dal Vesuvio al Monte Stella-La Musica che Unisce- “Cantare e suonare? Si, grazie!” allo scopo di valorizzare la musica cilentana e la musica napoletana attraverso l’attività corale e strumentale nelle scuola primarie e secondarie di I grado ivi comprese le scuole medie ad indirizzo musicale al fine di sensibilizzare le nuove generazioni sviluppando i seguenti moduli: ambito metodologico (attraverso laboratori di didattica della musica e metodi attivi di ed. musicale); ambito della vocalità (didattica della vocalità infantile e didattica della coralità); ambito della produzione strumentale (attività con strumenti didattici e strumenti in adozione nelle S.M.I.M.); ambito dell’ascolto (ascolto attivo anche con l’uso delle LIM); ambito interdisciplinare (musica ed interdisciplinarità) .
Nel settembre 2009 il concorso nasce come idea, realizzando la prima edizione nel Maggio 2010, in rete con la S.M.I.M “G. B. Angioletti” di Torre del Greco.
La manifestazione conclusiva si è tenuta il giorno 7 maggio presso il Teatro dell’Hotel Ariston di Paestum (SA).

Il concorso, giunto ora alla IX edizione, si è arricchito anche della collaborazione della parrocchia "Santa Croce" di Ogliastro Cilento dando spazio alla musica sacra che nel tempo ha visto la partecipazione di importanti protagonisti della musica lirica e strumentale nazionale ed internazionale.

logo istituzionale